Back to Life, Thun

Back to Life, Thun

È un pocket lunch molto speciale: un box con 4 piccole crostate in due gusti: albicocca o gianduia. Ma la sorpresa non è finita perché in ogni confezione c’è un regalo scelto dal catalogo dei prodotti: una ceramica portafortuna o un accessorio da scrivania o un accessorio donna.

Siamo ad un nuovo capitolo del libro di ricette di Casa THUN, che segue il successo dei cookies al cioccolato o ai berries. I sapori della cucina di famiglia e la felicità di condividere con gli altri sono il segreto anche di questo lancio che è disponibile nei negozi THUN dal 15 settembre. Torniamo a scuola, in ufficio o solo a rivederci e stare insieme oggi anche con una sorpresa pensata per l’occasione.

Back to Life accompagnerà le pause a scuola o quelle del caffè dei grandi con i colleghi e il gioco sarà anche condividere sui social la foto della sorpresa seguendo l’hashtag #unadolcesorpresa.

Ottobre 2020

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti