Barretta caramello salato, Pesoforma

Barretta caramello salato, Pesoforma

È pensata per gli amanti del gusto più “cool” e prelibato del momento: Pesoforma Barretta Caramello Salato, appetitoso pasto sostititutivo con un doppio strato di cioccolato e caramello salato.
Un pasto sostitutivo goloso che abbina il caramello a un pizzico di sale per una squisitezza da assaporare. Il tutto in sole 225 kcal, con 26 g di carboidrati di cui 16 g di zuccheri per pasto e con un mix di 13 vitamine e 11 minerali. La nuova barretta Pesoforma è ideale per chi è sempre di corsa e sceglie di seguire un’alimentazione equilibrata, ricca di sostanze nutritive. Efficacia provata e approvata da EFSA: i pasti sostitutivi Pesoforma hanno infatti ottenuto dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA, European Food Safety Authority) il riconoscimento di essere prodotti efficaci per la perdita e il mantenimento del peso.

Pesoforma Barretta Caramello Salato è inoltre senza olio di palma. Due barrette costituiscono un pasto completo: un concentrato di proteine e fibre che favorisce il benessere dell’organismo.

12 barrette da 31 gr – prezzo al pubblico consigliato a partire da 10,90 euro.

Marzo 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sertralina in gravidanza contro ansia e attacchi di panico: ci sono rischi?

17/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante la gravidanza, se necessario si possono assumere psicofarmaci della categoria degli SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina) senza esporre il bambino a rischi. Ben peggio sarebbe non impiegarli quando ve ne è bisogno.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti