Estratto Mela Pink Lady, Insal’Arte OrtoRomi

Estratto Mela Pink Lady, Insal’Arte OrtoRomi

È al 100 % puro estratto di Mela Pink Lady®. Fedele ai suoi valori che mettono al primo posto la qualità delle materie prime e il controllo della filiera, OrtoRomi ha stretto una partnership con varie realtà che manifestano lo stesso rispetto nei confronti delle colture e del consumatore. L’Associazione Pink Lady® Europe, in particolare, si impegna per un’arboricoltura sostenibile e si affida a un ente di controllo indipendente che assicura costanza qualitativa e tracciabilità delle mele.
È prodotto solo frutta di prima scelta, estratta e pastorizzata a freddo e trattata con l’HHP, metodo all’avanguardia che prevede di sottoporre la bevanda già imbottigliata a pressioni elevate, senza alterazioni termiche di rilievo. L’HPP consente di mantenere inalterate le qualità organolettiche delle materie prime e di allungare la conservazione del prodotto a 4 settimane. Il risultato è un estratto al 100% di pura frutta, senza aggiunta di acqua, zucchero, coloranti né conservanti.

Gli Estratti Insal’Arte si dimostrano la soluzione ideale per integrare maggiormente la dieta con frutta e verdura e per avvicinare i più piccoli al consumo più frequente di questi alimenti.

È disponibile nel formato da 500 ml.
Prezzo: fascia 2.89 – 3.49 euro.

Maggio 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti