Hestratto MultivegetalFruit Ricarica Quotidiana, Pool Pharma

Hestratto MultivegetalFruit Ricarica Quotidiana, Pool Pharma

È un integratore alimentare a base di estratti integrali da frutta e verdura (Barbabietola, Fragola, Arancia, Maracuja, Lampone, Mirtillo, Acai), estratti secchi di Eleuterococco e Guaranà, Vitamina B6, L-Arginina e Taurina.

La barbabietola e il mirtillo favoriscono la protezione delle cellule dallo stress ossidativo. Eleuterococco e Guaranà sono noti per la loro azione tonica in grado di contrastare la stanchezza fisica e mentale. La Vitamina B6 contribuisce al normale metabolismo energetico, al normale funzionamento del sistema nervoso, alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento. La Taurina aiuta a ritardare l’insorgenza della fatica, mentre la L-Arginina aiuta a potenziare l’energia muscolare.

In bustine da sciogliere in acqua o latte, permette di approntare una bevanda che conserva tutte le proprietà nutrizionali degli estratti freschi e che fornisce fin dal primo sorso immediata soddisfazione quanto a sapore e consistenza. “Ricarica Quotidiana” dona una sferzata di vigore in caso di stanchezza fisica e mentale.

La confezione da 8 bustine, in farmacia, costa 17,50 euro.

Ottobre 2017

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti