Il Merendino, Beretta

Il Merendino, Beretta

Il Salumificio Beretta – prendendo in considerazione il fatto che lo spuntino è un momento fondamentale della giornata dei bambini e dei ragazzi – ha studiato questa merenda per dare il giusto apporto calorico ed energetico e supportare la crescita.

Merendino risponde alle esigenze dei bambini, ma anche a quelle dei genitori, in quanto perfetto alleato di nutrizione: soddisfa la voglia di qualcosa di buono, ma in modo salutare, cercando di non appesantire. È composto da un panino al latte di piccole dimensioni in tre varianti di gusto: prosciutto cotto e formaggio affettato (vedi foto), prosciutto crudo, salame Milano; sempre abbinato ad un frullato di frutta alla pesca. Il prodotto, inoltre, è conservabile fino a 4 ore fuori dal frigo!

I nuovi Merendino Beretta si presentano in comode vaschette dal look impattante e contraddistinto da un allegro giallo accesso e dal simpatico, storico amico dei Beretta: T-Rex Rexy! E non mancano le sorprese da portare con sé per giocarci con gli amici o per scambiarle e, soprattutto, collezionarle. All’interno di ogni confezione è stato infatti inserito uno dei cinque simpatici Rexy copri-matita ambientati nelle diverse epoche storiche: Rexy preistorico, Rexy faraone, Rexy antico cinese, Rexy guerriero e un Rexy in originale!

Maggio 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti