Nesquik 30% meno zuccheri, Nestlé

Nesquik 30% meno zuccheri, Nestlé

Nell’anno del suo Cinquantesimo compleanno, Nesquik rinnova la grafica delle sue confezioni e presenta una nuova ricetta con cacao certificato Rainforest Alliance e con vitamina D.

Con un occhio sempre più attento al nostro pianeta, la certificazione del cacao di Nesquik si converte a Rainforest Alliance: organizzazione internazionale senza scopo di lucro che lavora con l’obiettivo di rendere il business responsabile la nuova normalità, di creare un’alleanza per proteggere le foreste, migliorare i mezzi di sussistenza degli agricoltori e delle comunità forestali, promuovendo i loro diritti umani e supportandoli nell’affrontare la crisi climatica in corso.

Con Nesquik i più piccoli (ma anche i grandi), fin dal mattino, sono trasportati in un mondo fatto di gioco e allegria nel quale “Crescere è divertente!” grazie al vortice di latte e cacao ripreso dall’alto, posizionato sulla confezione di Nesquik Cacao solubile per latte, Nesquik 30% meno zuccheri e Nesquik Extra Choco. Il divertimento a colazione incontra i nutrienti essenziali come la vitamina D, che contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario e all’assorbimento del calcio e del fosforo.

Nesquik 30% meno zuccheri è la ricetta Nesquik con delizioso cacao e avena e con il 30% in meno di zuccheri rispetto alla ricetta classica Nesquik.

In vendita a 2,99 euro nella confezione da 350 g.

Maggio 2021

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-CoVid-19: non è vero che ostacola la fertilità. Anzi.

21/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono dati che autorizzino a sostenere che la vaccinazione contro l'infezione da Sars-CoV-2 interferisca sulla fertilità.   »

Fontanella anteriore chiusa in una bimba di 4 mesi: è preoccupante?

20/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se l'accrescimento della circonferenza cranica è regolare e se lo sviluppo neuropsicologico è adeguato all'età, la chiusura precoce della fontanella non deve destare alcuna preoccupazione.   »

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti