Nesquik Fc Barcelona, Nestlè

Nesquik Fc Barcelona, Nestlè

Per cominciare la giornata con gusto e allegria è perfetta una tazza di latte con Nesquik, per i bambini e per i grandi. Nesquik  aiuta i piccoli ad avere sempre la mente pronta e le gambe veloci per correre ed esplorare i sentieri verso cui la loro creatività li conduce. Il tutto tramite il gioco, perché è questa la modalità giusta per approcciarsi alla vita in modo positivo. Proprio come fa Nesquik che grazie al suo gusto unico, al mix di vitamine e minerali e al rituale che trasforma quasi per magia il latte, mette in azione il grande poteziale di idee che c’è in ogni bambino.

Fino al 17/12/2017 in ogni confezione Nesquik si troveranno in regalo le cards del FC BARCELONA, con foto dei calciatori e tanti spunti di attività da far fare ai bambini in gruppo e si potrà partecipare a un concorso in collaborazione con il Barcellona calcio.  Basta  fare un video o una foto che sappia ben rappresentare l’attività di gioco che si sta svolgendo, caricarla sul sito www.nesquik.it e incrociare le dita, sperando che la  creatività porti fortuna, perché ogni settimana ci sarà la possibilità di vincere un pallone firmatto Nesquik/FC BARCELONA! Ma non finisce qui: una giuria di qualità sceglierà il migliore tra tutti i materiali caricati e il felice vincitore, insieme a tre accompagnatori, partirà alla volta di Barcellona per godere di un fantastico soggiorno e per assistere a una partita del FC BARCELONA al Camp Nou. Tutte le info su www.nesquik.it.

Ottobre 2017

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti