Optimum in Tetra Crystal, Yoga

Optimum in Tetra Crystal, Yoga

Questo prodotto affianca la qualità del succo di frutta all’utilizzo di materiali rispettosi della natura. È, infatti, un succo di frutta ideale per tutti coloro che sono attenti ad una sana e corretta alimentazione in quanto contiene un’elevata percentuale di frutta di alta qualità, colta al giusto grado di maturazione, in modo da preservare tutto il sapore e il valore nutritivo.

Il nuovo BRIK 200 ml in Tetra Crystal presenta angoli frontali smussati e un’area totale ridotta del 7% rispetto alla confezione precedente, con una ottimizzazione del rapporto volume-superficie: è per l’86% ottenuto con materiali provenienti da fonti vegetali, con un risparmio del 14% sulle emissioni di CO2 rispetto al brik precedente.

È sinonimo di frutta da bere perché valorizza la qualità della materia prima, controllata e garantita durante il processo produttivo, per assicurare un prodotto sicuro, gustoso e buono. Per il suo apporto nutrizionale, è particolarmente adatto ai bambini e rappresenta un modo semplice e comodo di consumare la frutta. Si può portare sempre con sé: in cartella o nello zaino, a scuola o con gli amici, è una sana e nutriente bevanda sia a colazione che durante la merenda. La pratica confezione in brik da 200 ml Tetra Crystal, inoltre, unisce qualità e massima comodità, per il consumo diretto in qualsiasi momento della giornata.

Disponibile in 6 referenze (pera, pesca, albicocca, arancia rossa, mela-banana, ACE), in confezioni da 3×200 ml al prezzo di 1,52 euro per ogni referenza in cluster da 3 brik da 200 ml.

Novembre 2020

 

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti