Orzo soffiato al cioccolato biologico, Molino Rossetto

Orzo soffiato al cioccolato biologico, Molino Rossetto

Questa azienda padovana specializzata nella produzione di farine e preparati speciali ha dedicato al mondo “kids” questa proposta con la convinzione che le buone abitudini alimentari vadano prese sin da bambini. In pack da 125 g, rappresenta una valida fonte di energia per permettere ai bimbi di affrontare i tanti impegni quotidiani.

Grazie alla loro consistenza croccante, sono perfetti sia da soli che nello yogurt, nel latte o nelle bevande vegetali, per una colazione o una merenda tanto sane quanto gustose, ma possono essere utilizzati anche per la realizzazione di barrette ai cereali o miscelati alla farina per la preparazione di torte o biscotti.

La confezione, studiata per attirare i più piccoli, presenta una simpatica illustrazione in primo piano: un gatto per l’orzo e un pinguino per il riso. 

In vendita nella grande distribuzione e online a 2,49 euro.

Febbraio 2019

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che tira i capelli alla mamma: che fare?

09/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Afferrare i capelli della mamma anche in maniera così decisa da provocare un forte fastidio non è espressione della volontà diel bambino di "farle del male" quanto piuttosto di un desiderio di appropriarsi totalmente di lei.   »

Epatiti dei bambini: c’entra il vaccino contro il CoVid-19?

28/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono elementi che suggeriscano una relazione tra il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 e l'epatite acuta dell'età pediatrica.  »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti