Puree Biologiche – Alce Nero

Puree Biologiche – Alce Nero

La ricetta è pulita dal superfluo e studiata per mantenere inalterato il gusto della frutta fresca biologica, coltivata in Italia, a cui si aggiunge la banana certificata Fairtrade. Un mix che sorprende per dolcezza e genuinità, le puree sono realizzate senza l’aggiunta di ulteriori zuccheri oltre a quelli naturalmente presenti nei singoli frutti.

Le puree biologiche Alce Nero sono inoltre senza glutine, aromi, amidi, coloranti e conservanti.

Ideali anche fuori casa grazie alla pratica confezione da spremere, sono indicate per i bambini a partire dal 6° mese, secondo il parere del pediatra, e particolarmente sicure anche grazie al tappo anti-soffoco.

Disponibili nel formato doypack da 100 g, la gamma comprende le seguenti referenze realizzate unicamente con frutta e verdura italiana e banana certificata Fairtrade:

– Purea di mela, carota e albicocca biologica Alce Nero: le mele provengono da frutteti italiani e le albicocche sono coltivate nei frutteti dei soci Alce Nero. La carota si unisce a mela e albicocca per un sapore ricco di dolcezza. 

– Purea di pera biologica Alce Nero: dal sapore succoso e zuccherino di pera, un frutto molto apprezzato dai più piccoli. 

– Purea di mela e banana biologica Alce Nero: il classico gusto amato dai bambini, realizzata con mele biologiche italiane e banane certificate Fairtrade. 

– Purea di mela e zucca biologica Alce Nero: la zucca, dal caratteristico sapore dolce, accompagna la delicatezza della purea di mela per incontrare anche i palati più esigenti. 

– Purea di pera, prugna e riso biologica Alce Nero: prodotta con frutta e riso 100% italiano, un mix innovativo studiato per mantenere inalterato il gusto della frutta e della farina di riso, conservando le proprietà nutrizionali autentiche degli ingredienti scrupolosamente selezionati.

– Purea di mela, pera e fragola Alce Nero: un mix di dolcezza arricchito dalla fragola, frutto molto gradito dai bambini. L’intenso sapore della frutta pronta all’uso nel pratico formato doypack.

 

 

Gennaio 2022

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti