Riscrivi la colazione con Nesquik, Concorso

Riscrivi la colazione con Nesquik, Concorso

Si tratta di una nuova iniziativa di Nesquik che, da un lato, aiuta i genitori a trasformare la colazione con i loro bambini in un momento piacevole, dall’altro, promuove l’importanza di una vita sana e divertente, in grado di favorire i momenti di gioco. Una colazione sana e nutriente, accompagnata da una buona tazza di latte e Nesquik, con il suo gusto unico, è l’appuntamento perfetto per iniziare la giornata nel migliore dei modi, con un rituale magico! Stimolare la mente e la creatività è il modo migliore per regalare ai più piccoli e alle loro mamme un risveglio davvero unico. Libero sfogo quindi alla loro immensa fantasia con disegni e colori! Le attività di questo tipo, anche a colazione, sono fondamentali per iniziare la giornata con il piede giusto: ecco che Nesquik aiuta genitori e bambini a riscrivere la colazione grazie a una nuova promozione.

Fino al 20 maggio 2019 basta acquistare una confezione di Nesquik 30% meno zuccheri, Nesquik Pronto da bere, Nesquik Opti-Start o Nesquik Extra Choco, caricare i dati dello scontrino su Nesquik.it o chiamare il numero dedicato per scoprire subito se si è tra i 133 fortunati vincitori dei fantastici kit colazione firmati Nesquik in palio ogni giorno! Queste particolarissime composizioni comprendono divertenti “ScritTazze” (tazze personalizzabili su cui è possibile scrivere e disegnare) e un tostapane Smeg dal design inimitabile. Per i più fortunati Nesquik mette in palio anche 19 fantastici frigoriferi lavagna Smeg che consentono ai bambini di sprigionare tutta la loro creatività, disegnando su un’insolita superficie: quella del frigorifero di casa!

Febbraio 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Positiva allo streptococco a qualche settimana dal parto

19/04/2021 Bambino di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui il tampone rivelasse una positività allo streptococco, al momento del parto viene effettuata una profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato dal batterio durante il passaggio all'esterno.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti