SanTHÈ Pesca Deteinato, Sant’Anna

SanTHÈ Pesca Deteinato, Sant’Anna

Piccolo formato, tanto gusto! Con SanTHÈ Sant’Anna mamme e bambini potranno avere sempre a portata di mano tutta la qualità e la bontà dei tè freddi Sant’Anna. Risultano perfetti da portare nello zaino per il ritorno a scuola, dando gusto in più a ogni merenda e a ogni intervallo.

SanTHÈ si declina anche nella versione deteinata, al gusto limone o pesca (vedi immagine). È prodotto con vero infuso di tè in Acqua Sant’Anna, il risultato di un metodo di lavorazione molto attento alla qualità finale: viene prodotto per infusione, come vuole la ricetta tradizionale, per esaltare al massimo le caratteristiche della bevanda, ed è arricchito con vero succo di frutta. L’assenza di teina ne permette il consumo in diversi momenti della giornata.
Adatto anche per chi presenta un’intolleranza al glutine, SanTHÈ Sant’Anna Deteinato è una bevanda naturale e, nel pratico formato da 25 ml con tappo ThumbUp, è perfetto per trovare posto nella borsetta della mamma o nello zaino della scuola.

Settembre 2020

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti