Spaghetti Shirataki, ZenPasta

Spaghetti Shirataki, ZenPasta

Sono una tipica pasta giapponese, bianca, quasi trasparente, che solo nella forma ricorda i nostri spaghetti, perché la sua formulazione è completamente diversa. Gli Shirataki sono, infatti, composti quasi esclusivamente da fibra, il glucomannano, sono sazianti e hanno un indice glicemico basso. Inoltre, essendo del tutto privi di glutine, sono un prodotto ideale anche nella dieta dei celiaci.
Quelli di ZenPasta, grazie a un’innovativa tecnica di essiccazione, sono gli unici Shirataki secchi a essere commercializzati sul mercato italiano: le confezioni risultano quindi più facili da trasportare e sono più semplici da conservare. Inoltre, a differenza degli shirataki in acqua, hanno una consistenza più al dente e simile alla pasta tradizionale.

Il glucomannano è una fibra solubile estratta dalla farina di konjac, una radice millenaria che cresce nelle foreste del sud-est asiatico. Questa preziosa fibra gode di proprietà benefiche e depurative, perché è in grado rallentare l’assorbimento di carboidrati e grassi, mantenere sotto controllo la glicemia e ridurre il livello di colesterolo nel sangue.

In vendita nei negozi specializzati, bio e parafarmacie, la confezione da 250 g (quantità prodotto cotto 600 g) ha un prezzo consigliato di 9.90 euro.

Maggio 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti