Riscrivi la colazione con Nesquik, Concorso

Riscrivi la colazione con Nesquik, Concorso

Si tratta di una nuova iniziativa di Nesquik che, da un lato, aiuta i genitori a trasformare la colazione con i loro bambini in un momento piacevole, dall’altro, promuove l’importanza di una vita sana e divertente, in grado di favorire i momenti di gioco. Una colazione sana e nutriente, accompagnata da una buona tazza di latte e Nesquik, con il suo gusto unico, è l’appuntamento perfetto per iniziare la giornata nel migliore dei modi, con un rituale magico! Stimolare la mente e la creatività è il modo migliore per regalare ai più piccoli e alle loro mamme un risveglio davvero unico. Libero sfogo quindi alla loro immensa fantasia con disegni e colori! Le attività di questo tipo, anche a colazione, sono fondamentali per iniziare la giornata con il piede giusto: ecco che Nesquik aiuta genitori e bambini a riscrivere la colazione grazie a una nuova promozione.

Fino al 20 maggio 2019 basta acquistare una confezione di Nesquik 30% meno zuccheri, Nesquik Pronto da bere, Nesquik Opti-Start o Nesquik Extra Choco, caricare i dati dello scontrino su Nesquik.it o chiamare il numero dedicato per scoprire subito se si è tra i 133 fortunati vincitori dei fantastici kit colazione firmati Nesquik in palio ogni giorno! Queste particolarissime composizioni comprendono divertenti “ScritTazze” (tazze personalizzabili su cui è possibile scrivere e disegnare) e un tostapane Smeg dal design inimitabile. Per i più fortunati Nesquik mette in palio anche 19 fantastici frigoriferi lavagna Smeg che consentono ai bambini di sprigionare tutta la loro creatività, disegnando su un’insolita superficie: quella del frigorifero di casa!

Febbraio 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti