Baldacchino Nuovo Mondo, Scandola Mobili

Baldacchino Nuovo Mondo, Scandola Mobili

Scandola Mobili è l’ideale per arredare la cameretta dei bambini e dei ragazzi.  L’ecodesign dell’azienda, oltre a guardare alla salute dell’utente finale, ha un occhio attento anche verso la Terra. Si utilizza infatti legno proveniente da zone a rimboschimento controllato e il processo produttivo è completamente ecosostenibile. Dagli scarti viene infatti generato il riscaldamento dello stabilimento e degli uffici. Sul tetto poi sono posti pannelli fotovoltaici che producono gran parte dell’energia necessaria per il processo produttivo.

Un arredamento naturale che nasce dalla terra e che porta la natura all’interno delle case accanto ai più piccoli che possono crescere così in ambienti sicuri e più sani. L’azienda propone numerose soluzioni a catalogo di camerette per bambini e ragazze come all’interno della collezione Nuovo Mondo. Tante proposte di qualità e stile pensate per soddisfare ogni gusto ed esigenza.

Qui un letto da una piazza e mezza con baldacchino in color mirtillo, accompagnato da mobili perla e cipria. Questa cameretta arredata in stile romantico e classico è pensata per un pubblico più femminile. 

In vendita a 972 euro (Iva esclusa).

Gennaio 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti