Collezione Tulip, Pali

Collezione Tulip, Pali

Una collezione che rievoca tempi antichi ma rivisitata in chiave moderna conferendole uno stile unico ed importante. Protagoniste uniche sono le linee sinuose e curve del lettino riproposte poi anche nel comò e nell’armadio.

Il lettino Tulip è dotato di rete a doghe in legno regolabile a due posizioni, pratico cassetto e 4 ruote piroettanti dotate di freno.  La collezione è inoltre composta dall’armadio a due ante con cassetto e dal comò a quattro cassetti completo di materassino per cambio. In abbinamento è proposta l’elegante linea tessile in rasatello di cotone e tulle finemente ricamato composta da set letto (piumone sfilabile, paracolpi e federa), velo e asta con riccio.

Il lettino ed il comò Tulip sono disponibili nelle varianti avorio anticato, bianco e noce; mentre l’armadio è disponibile solo nelle varianti avorio anticato e bianco. La linea tessile è disponibile nelle varianti bianco ed avorio.

Il letto bianco costa 659,00 euro, il comò 709,00 euro, l’armadio 1.154,00 euro.

Gennaio 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti