Age Protect Crema Notte Peeling Multi-azione, Uriage

Age Protect Crema Notte Peeling Multi-azione, Uriage

Questa crema dalla texture soffice agisce durante la notte con un effetto peeling per aumentare la luminosità dell’incarnato. Notte dopo notte, la sua azione levigante diminuisce la visibilità delle rughe, illumina il colorito, affina la grana della pelle e riduce le macchie e piccole imperfezioni cutanee legate all’invecchiamento.
Previene e corregge i segni dell’età: riduce le rughe di disidratazione e di espressione, contrasta la perdita di densità e di elasticità, aiuta a prevenire la comparsa di macchie e ripristina la luminosità e la vitalità della pelle.

Leviga la pelle: gli AHA agiscono in maniera sicura durante la notte per un effetto peeling e un’azione sulle rughe, le macchie e le piccole imperfezioni. 

Favorisce l’ossigenazione delle cellule: protegge la pelle dall’inquinamento favorendo il processo di detossificazione.

Idrata la pelle: arricchita con Acqua termale di Uriage e cere vegetali (Acacia, girasole e fiori di campo) per una pelle idratata e morbida.

In farmacia, 50 ml, 38,50 euro.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Paroxetina: si può assumere nel periodo preconcezionale e poi in gravidanza?

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In relazione agli psicofarmaci, nel periodo del concepimento e poi durante la gravidanza è importante assumerli sotto la guida dello psichiatra e del ginecologo, in accordo tra loro.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti