Bariéderm Cica-Crème, Uriage

Bariéderm Cica-Crème, Uriage

È una crema riparatrice anti-irritazione nata per dare sollievo, isolare e riparare la pelle danneggiata durante tutte le fasi della guarigione. Va benissimo per curare l’eritema da pannolino ma non solo. Prodotto dedicato al trattamento quotidiano di problemi localizzati, agisce efficacemente nella cura di dermatiti, escoriazioni, screpolature, sensazioni di bruciore e post-trattamenti estetici. Il suo effetto riparatorio agevola simultaneamente la ristrutturazione dell’epidermide, consentendo la guarigione di lesioni piccole e grandi e riducendo le irritazioni, per un rapido sollievo dal dolore. Ricca di Acqua Termale di Uriage, pura e 100% naturale, con una composizione minerale unica.

Ha vari effetti:

  • Isola e protegge: il Brevetto Poly-2P crea un effetto cerotto immediato che isola e protegge.  La Smectite assorbe e neutralizza la proliferazione batterica mentre l’associazione del Cu-Zn e dell’Acqua Termale d’Uriage procurano un effetto risanante e anti-irritazioni;
  • Ripara: il Complesso brevettato GF-Repair stimola i fattori di crescita per favorire la riparazione dell’epidermide;
  • Anti-irritazioni: lenisce intensamente le sensazioni di malessere cutaneo grazie al D-Pantenolo.

In vendita in farmacia  a 40 ml a 10 euro o 100 ml a 15,90 euro. 

Febbraio 2017

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti