Lipikar Dona un sorriso, La Roche-Posay e Fondazione Dottor Sorriso

Lipikar Dona un sorriso, La Roche-Posay e Fondazione Dottor Sorriso

La Roche-Posay, brand partner di dermatologi e pediatri nel mondo, sostiene la Fondazione Dottor Sorriso, la Onlus che da 25 anni porta la clownterapia in Italia con la missione di rasserenare la degenza dei pazienti più piccoli negli ospedali.

Da settembre e per tutto ottobre 2020, per ogni confezione acquistata di Lipikar Baume AP+M, l’azienda donerà un sorriso a un bambino finanziando l’attività della Fondazione Dottor Sorriso. La Roche-Posay ha scelto di sostenere una realtà che si occupa di alleviare le sofferenze dei più piccoli con uno scherzo, un gioco, una magia, strappando loro sorrisi in un momento delicato come la degenza ospedaliera perché sorridere fa bene all’anima e donare un sorriso in fondo può essere semplice.

Lipikar Baume AP+M di La Roche-Posay è il simbolo dell’iniziativa, un balsamo anti-prurito e anti-ricomparsa che riequilibra il microbioma cutaneo e dona sollievo immediato a chi soffre di pelle molto secca e a tendenza atopica.

L’ingrediente chiave è il MICRORESYL che previene l’eccessiva proliferazione dello stafilococco e aiuta a limitare il biofilm responsabile dell’adesione del batterio. All’interno della formula sono presenti inoltre: l’Aqua Posae Filiformis in grado di riequilibrare il microbioma, la Niacinamide che concorre a lenire irritazioni, rossori e la sensazione di prurito, l’Acqua Termale di La Roche-Posay dalle proprietà lenitive e il Burro di Karitè, determinante nell’aiutare a ripristinare la barriera cutanea.

Da notare che i semi del burro di karité vengono raccolti da oltre 15.000 donne del Burkina Faso, ricevendo un reddito equo e diretto. L’iniziativa fa parte del più ampio programma di approvvigionamento responsabile e solidale del gruppo L’Oréal, impegnato anche nella protezione dell’ambiente tramite la conservazione degli alberi di karité.

Settembre-ottobre 2020

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Problemi di linguaggio in bimbo di tre anni

21/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

A fronte di evidenti difficoltà di linguaggio, in un'età in cui ci si aspetta che il bambino sappia utilizzare un certo numero di parole e di frasi compiute, sono opportuni un controllo audiologico e una valutazione da parte del neuropsichiatra infantile.   »

Progesterone o aspirinetta in gravidanza?

12/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I due prodotti medicinali non sono incompatibili: se la condizione della futura mamma lo richiede si possono impiegare tutti e due.   »

Bimbo di sette anni che sfida continuamente la mamma

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si può permettere a un bambino di tenere sotto scacco i genitori, disobbedendo e facendo sempre e solo di testa propria. Contenerlo con dolce fermezza è la priorità assoluta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti