Maschera per capelli in tessuto, Biopoint

Maschera per capelli in tessuto, Biopoint

Biopoint prende ispirazione dalla tendenza delle maschere viso in tessuto creando un prodotto dedicato alla cura del capello, che sia in grado di racchiudere il trattamento professionale del salone in un unico e pratico gesto da effettuare a casa con estrema semplicità, per integrare il benessere del capello nella cura quotidiana di sé.

Questa maschera  si indossa facilmente in casa ed in solo 15 minuti migliora la bellezza dei capelli. L’elemento innovativo risiede nella Tecnologia Termo – Vapore di cui si avvale. Pratica e comoda da applicare perché già imbibita del trattamento. Quando si indossa, infatti, grazie all’ effetto calore che si crea al suo interno, è in grado di chiudere le cuticole del capello, riparandolo in profondità e permettendo ai principi attivi di penetrare in maniera ancor più efficace potenziandone l’azione.

Durante il trattamento ci si può dedicare ad altro perché non cola, né macchia e, al termine della posa, i capelli risultano subito nutriti, fluidi, morbidi e lucenti, proprio come dopo un trattamento professionale in salone.

Disponibile in tre varianti differenti: trattamento protezione colore, trattamento riparazione e trattamento lucentezza.

In vendita in busta da 35 ml a 7,50 euro.

Maggio 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti