NeoMamma Crema Smagliature, Bios Line

NeoMamma Crema Smagliature, Bios Line

È un trattamento specifico tonificante ed elasticizzante della cute che aiuta a prevenire e a limitare la comparsa di smagliature cutanee durante e dopo la gravidanza. Contribuisce infatti a contrastare il rilassamento dei tessuti cutanei e a restituire tono ed elasticità alla pelle soprattutto nelle zone più critiche, come pancia e seno. Il cuore della formulazione è l’F.R.V. (un mix di fitoestratti di Cardo Mariano, Alchemilla, Equiseto, Peptidi di Soia, Grano, Alfa-alfa e Rafano), che contribuisce a migliorare il tono e l’elasticità della pelle. La formulazione contiene inoltre Alfa-idrossiacidi (acidi dolci della frutta) che assicurano un’azione levigante e rigenerante, Olio di Mandorle Dolci e Burro di Karité, che nutrono e mantengono idratata la pelle.

In erboristeria e farmacia, 200 ml, 20 euro.

Settembre 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti