Olio per smagliature LILLYDOO for mom

Olio per smagliature LILLYDOO for mom

L’olio per smagliature LILLYDOO for mom, composto da ingredienti preziosi di origine 100% naturale, è appositamente formulato per le esigenze della pelle durante la gravidanza: ne favorisce l’elasticità e la protegge dalla secchezza, aiutando a prevenire la comparsa di smagliature. L’olio di rosa canina con potere rigenerante e l’estratto di alghe idratano e favoriscono l’elasticità della pelle stressata.

·  L’olio di rosa canina contiene naturalmente acido retinoico e acidi omega-6, che accelerano la rigenerazione della pelle e quindi curano le zone particolarmente secche e danneggiate.
·  L’estratto di alghe protegge dalla disidratazione, stimola la formazione di collagene e acido ialuronico e promuove così l’elasticità della pelle.

Oltre ad essere applicato dopo la doccia e ogni volta che la pelle risulta secca, l’olio può essere utilizzato per dei rilassanti massaggi alla pancia. Questo tipo di massaggio non è solo perfetto per la mamma in dolce attesa, ma offre al partner la possibilità di costruire un legame con il bimbo ancor prima della nascita.

L’olio per smagliature di LILLYDOO for mom si prende cura delle donne anche dopo il parto, idratando la pelle in profondità e donando elasticità.

L’olio per smagliature LILLYDOO for mom è disponibile su www.lillydoo.it (19,20 € come acquisto singolo e 14,40 € in abbonamento).

 

Aprile 2021

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti