Scrub Esfoliante Rinnovatore Defence Body, BioNike

Scrub Esfoliante Rinnovatore Defence Body, BioNike

Grazie all’azione meccanica del massaggio di applicazione, lo scrub elimina impurità e cellule morte presenti sullo strato superficiale della pelle, attenua gli ispessimenti cutanei migliorando così l’aspetto della pelle che risulta più liscia e uniforme. Inoltre, rende la pelle più ricettiva ai trattamenti successivi, migliorandone l’assorbimento.
Questo nuovissimo Scrub per il corpo, grazie alla sua delicata formula a base di zucchero, olio di mandorle dolci e burro di karitè, libera dolcemente la pelle del corpo dalle impurità e cellule morte favorendo il naturale turnover epidermico, rendendo la pelle più uniforme, morbida, liscia e levigata e donandole un delizioso profumo di orchidea e vaniglia.

In particolare contiene:
– Zucchero (bianco e di canna) e gusci macinati (mandorle e nocciole): microgranuli per un’azione esfoliante delicata.
– Olio di mandorle dolci: olio vegetale caratterizzato da un elevato potere emolliente e alta tollerabilità.
– Burro di karitè: emolliente, protettivo.
– Olio di semi di melograno: ricco in acido punicico (acido grasso OMEGA 5) con proprietà rivitalizzanti e nutrienti.

In vendita in farmacia, nella confezione da 200 ml, a 19,90 euro.

Ottobre 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti