1ère Eau Thermale, Uriage

1ère Eau Thermale, Uriage

È un’acqua isotonica, che agisce in armonia con le cellule della pelle e ne preserva l’integrità, sia sugli adulti che sui bambini. In particolare, 1ère Eau Thermale si prende cura del bambino: 
– donando alla sua pelle la giusta idratazione; 
– in caso di allergie o lesioni; 
– alleviando le irritazioni; 
– quando fa più caldo, rinfrescando e reidratando l’epidermide; 
– durante il cambio, curando la pelle del sederino. 

L’Acqua Termale di Uriage viene raccomandata dai pediatri per alleviare i fastidi dovuti a dermatiti da pannolino, eczemi palpebrali, varicella, punture di insetti e tutte le piccole irritazioni quotidiane.

Test clinici hanno riscontrato un aumento del 95% dell’idratazione della pelle e del sollievo dalle piccole irritazioni. 

In vendita in farmacia, lo spray da 150 ml costa 9,00 euro.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

Fai la tua domanda agli specialisti