Pannolini The Pee & The Poo

Pannolini  The Pee & The Poo

The Pee & The Poo, la linea dedicata alla body care dei più piccoli, presenta la nuova veste dei suoi pannolini:  i nuovi pannolini The Pee&The Poo, ancora più performanti, sono disponibili anche nei formati jumbo.

100% Made in Italy, si caratterizzano per la tecnologia a canalini che permette di distribuire il bagnato in modo uniforme, aumentando la traspirabilità. La pelle del bambino, accarezzata da un cotone ipoallergenico studiato per proteggere anche quelle più sensibili e delicate, resta ultra asciutta e pulita grazie alla massima assorbenza.

Pratici da indossare, con fasce in tessuto elastico, morbide, avvolgenti e riposizionabili, i nuovi The Pee & The Poo hanno una forma anatomica che aiuta i piccoli a muoversi agevolmente e in pieno comfort.

Disponibili nelle taglie da 1 a 6, affiancano ai formati classici, quelli jumbo suddivisi in midi (6-9 kg), maxi (7-18 kg) e junior (11-25 kg): qualità certificata e massima convenienza.

 Ad accompagnare i bambini alla scoperta del mondo, rassicurando al contempo i genitori sulla scelta, i due mitici character, the Pee, il simpatico pulcino e The Poo, l’orso bonario, che spiccano sulle nuove confezioni insieme ai plus del prodotto: ultra comfort per garantire il meglio alla quotidianità.

La linea è venduta in esclusiva nei negozi Prénatal e Bimbostore e sui relativi canali online.

 

Aprile 2021

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti