Shampoo trattamento post pidocchi – Linea MammaBaby®

shampoo trattamento post pidocchi linea mammababy

Paolino è lo Shampoo Trattamento Post Pidocchi di Linea MammaBaby®, per proteggere la famiglia dai pidocchi e prevenirne la formazione.

La formulazione dello Shampoo Trattamento Post Pidocchi è a base di tensioattivi specifici e oli naturali di melaleuca, lavanda e jojoba. Paolino svolge una funzione lenitiva sul cuoio capelluto e alleviando il prurito e agendo direttamente sulla struttura del capello garantendo una maggiore pettinabilità grazie alle proteine di germoglio di frumento.

Shampoo Trattamento Post Pidocchi  14,50 euro

In vendita in farmacia, parafarmacia e www.lineamammababy.net

 

Ottobre 2022

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Parla pochissimo a 26 mesi di età: c’è da preoccuparsi?

12/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

A 26 mesi non c'è da allarmarsi se il bambino ha un vocabolario ancora molto modesto: quello che conta, infatti, è che dimostri di comprendere tutto quello che gli viene detto e che, più in generale, non dimostri di avere alcun problema.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Dubbio sui (troppi) valori delle beta

02/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

È veramente inopportuno sottoporsi a continui prelievi di sangue per il dosaggio delle beta-hCG. Meglio attendere il controllo ecografico, per non rischiare di andare incontro a problemi per aver prelevato troppo sangue (oltretutto senza che ce ne sia motivo).  »

Fai la tua domanda agli specialisti