Talco NON talco – Fiocchi di Riso

Talco NON talco – Fiocchi di Riso

Talco non Talco spray è un preparato originale formulato con componenti naturali dermocompatibili, tra cui amido di riso, olio di andiroba e olio di neem certificato biologico. Grazie alla regolazione di sudorazione e odori, contribuisce a creare un aroma-barriera protettivo, specialmente nel periodo estivo. Non occlude, non appiccica ed è a rapido assorbimento.

REGOLA – preparato originale formulato con componenti dermocompatibili che proteggono la pelle rispettando la traspirazione e modulando naturalmente gli effetti della sudorazione e gli odori

RINFRESCA – Grazie all’amido di riso dalle note proprietà assorbenti, è particolarmente indicato come coadiuvante in caso di eccessiva sudorazione e pelle umida. Il preparato dona inoltre alla pelle una piacevole sensazione di freschezza.

PROTEGGE – Oltre alla funzione eudermica dell’amido, delle vitamine e degli emollienti contenuti nella formulazione, l’estratto di neem e l’aroma contribuiscono a creare in prossimità della superficie cutanea un ambiente che sfavorisce naturalmente l’attenzione delle zanzare.

Prezzo: SPRAY 11,99 €

giugno 2020

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sono davvero a rischio di diabete gestazionale?

01/12/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Quando si inizia la gravidanza in una condizione di obesità e, in più, si aumenta di peso rapidamente già a partire dal primo trimestre il rischio di sviluppare il temibile diabete gestazionale diventa alto, soprattutto se l'esame della curva da carico di glucosio evidenzia un'iperproduzione di insulina....  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti