Dry Fit Trudi Baby Care – Silc

Dry Fit Trudi Baby Care – Silc

I pannolini Dry Fit firmati Trudi Baby Care, messi a punto dalla ricerca Silc, sono studiati per dare ai piccoli comfort, igiene, protezione e tanta morbidezza. Hanno un cuore super-assorbente che assicura una pelle più asciutta e fresca. La costruzione anatomica nella zona inguinale e la sua capacità di modellarsi naturalmente al pancino, poi, consentono la massima libertà di movimento. Il rivestimento interno griffato in tessuto “come cotone”, morbido e traspirante, riduce la presenza di umidità a contatto con la pelle del bambino e quindi le probabilità di insorgenza di irritazioni cutanee; l’esclusivo tessuto super soffice con trama a rete (Perfo Soft) regala una formidabile morbidezza; mentre le bande laterali garantiscono una maggiore tenuta e protezione.

In palio premi Trudi

In più, fino al 15 luglio, con l’acquisto di una confezione di pannolini Trudi Baby Care presso le farmacie, parafarmacie e i negozi specializzati aderenti all’iniziativa, è possibile partecipare al Grande Concorso Trudi Baby Care&Win e vincere uno dei premi Trudi tra i 100 Cavalcabili Baby, i 1.000 peluche Orso Ettore 38 cm oppure una delle 10.000 confezioni di pannolini Trudi Baby Care in palio.

Maggio 2016

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Prevenire tosse e raffreddore si può?
21/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Nei primi anni di vita le infezioni respiratorie, come tosse e raffreddore, sono lo scotto da pagare alla socializzazione.   »

Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Fai la tua domanda agli specialisti