Hydrosonic Black is White, Curaprox

Hydrosonic Black is White, Curaprox

È uno spazzolino elettrico che coniuga un design elegante e la garanzia di un sorriso visibilmente più bianco ed è per questo motivo il regalo ideale per chi ama l’estetica, per sé e per la propria casa.

Peculiarità di questo modello sono la potenza idrodinamica innescata da un massimo di 42.000 oscillazioni al minuto incredibilmente delicate, e la sofisticata testina con setole “Carbon” in Curen®, che offrono ogni giorno un’igiene dentale professionale, anche in caso di sensibilità gengivale, apparecchio o protesi dentaria.

Con Hydrosonic Black Is White sono molteplici gli elementi chiave che rendono la routine quotidiana estremamente efficace. In primis la testina all’avanguardia, realizzata con un’innovativa tecnologia svizzera, contraddistinta da filamenti in Curen® ultrafini e delicati, che sostituiscono il tradizionale nylon e avvolgono il dente pulendolo in modo estremamente efficace, e dall’esclusiva Curacurve®, una leggera curvatura di 10-15 gradi che migliora notevolmente l’ergonomia permettendo di raggiungere facilmente i punti più difficili. La sua particolarità sono le innovative setole “Carbon” dotate di particelle ai carboni attivi che assicurano una delicata azione sbiancante, senza rovinare lo smalto.  In secondo luogo, l’azione idrodinamica innescata dalle oscillazioni delle setole del dispositivo, crea un vortice di liquido in bocca che permette al dentifricio e alla saliva di raggiungere aree a cui le normali setole non accedono. Il risultato è la rimozione della placca e dei batteri responsabili della sua formazione.

Altri plus di Hydrosonic Black Is White di Curaprox sono i tre diversi livelli di pulizia – «start», «clean» e «smile» – che permettono la scelta di quello più adatto alla propria routine e la batteria ad alto rendimento – oltre 60 minuti di spazzolamento con una sola ricarica USB – che dura due settimane se usato per quattro minuti al giorno.

In vendita in farmacia e su curaprox.it

Novembre 2021

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Piccolissimo che piange perché vuole stare in braccio

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Non stupisce affatto che un bimbo di neppure due mesi smetta di piangere solo quando viene preso in braccio dalla madre. Spetta a quest'ultima trasmettergli l'affettuoso, rassicurante messaggio di esserci per lui sempre e comunque, anche quando è nella culla.   »

Fai la tua domanda agli specialisti