Kit Coccole a casa, Lillydoo

Kit Coccole a casa, Lillydoo

È il kit completo per i primi momenti mamma neonato, con tre confezioni di pannolini Lillydoo taglia 1 e 2, due pacchetti teli cambio (perfetti da usare a casa o fuori, super morbidi e delicati sulla pelle) e sette confezioni di salviettine umidificate (resistenti agli strappi, biodegradabili e superdelicate). A questi prodotti si aggiungono la crema protettiva emolliente da 75 ml (con olio bio di cocco, di mandorle e di albicocca), l’olio di mandorle bio da 150 ml (con vitamina E e senza conservanti) e la nuova mousse detergente da 150ml (con aloe vera biologica e estratto di mandorle bio).

I pannolini Lillydoo, in simpatiche fantasie, sono senza profumi, lozioni e sostanze nocive e risultano perfetti per le pelli sensibili, grazie anche alla loro morbidezza e l’alto potere assorbente.

Prezzo: 115 euro (risparmio di 42,60 € rispetto all’acquisto dei singoli prodotti) sul sito lillydoo.com.

Dicembre 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Piccolissimo che piange perché vuole stare in braccio

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Non stupisce affatto che un bimbo di neppure due mesi smetta di piangere solo quando viene preso in braccio dalla madre. Spetta a quest'ultima trasmettergli l'affettuoso, rassicurante messaggio di esserci per lui sempre e comunque, anche quando è nella culla.   »

Fai la tua domanda agli specialisti