Paolino Shampoo trattamento post pidocchi, Linea MammaBaby Olcelli

Paolino Shampoo trattamento post pidocchi, Linea MammaBaby Olcelli

È ideale dopo un trattamento antipediculosi in quanto protegge il capello e diminuisce il rischio di nuove infestazioni. La sua formulazione è a base di tensioattivi specifici ed oli naturali di melaleuca, lavanda, jojoba.
Lo shampoo svolge un’azione lenitiva sul cuoio capelluto che consente di alleviare il prurito, agisce direttamente sulla struttura del capello migliorandone la pettinabilità grazie alle proteine di germoglio di frumento. Utile come trattamento per tutta la famiglia nei periodi di maggior rischio di contaminazione.

Applicare sui capelli dopo un trattamento antipediculosi (come il Trattamento Schiuma Antipedicuolsi Linea MammaBaby), avendo cura di distribuirlo su tutta la capigliatura; lasciare agire per qualche minuto e risciacquare. Ripetere l’operazione. È consigliabile l’utilizzo a giorni alterni anche nel periodo tra il primo e il secondo trattamento antipediculosi specifico.

È dermatologicamente testato su pelli sensibili con profumazione naturale, senza coloranti, senza siliconi, senza parabeni. Ogni lotto di produzione è testato per Nichel*, Cromo*, Cobalto* (*<1ppm). Prodotto in Italia e, grazie all’attenzione per la selezione dei migliori ingredienti naturali e al rispetto delle normative ambientali, ogni referenza viene realizzata in armonia con la natura.

Settembre 2020

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Paroxetina: si può assumere nel periodo preconcezionale e poi in gravidanza?

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In relazione agli psicofarmaci, nel periodo del concepimento e poi durante la gravidanza è importante assumerli sotto la guida dello psichiatra e del ginecologo, in accordo tra loro.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti