Osmobiotic Flora Baby, Boiron

Osmobiotic Flora Baby, Boiron

Fa parte di una nuova gamma di integratori alimentari a base di probiotici e fermenti lattici. Si tratta di ceppi batterici accuratamente selezionati per favorire l’equilibrio della flora intestinale. La particolarità è che sono senza allergeni alimentari, senza glutine e senza lattosio.
Questa gamma è stata sviluppata per rispondere ai bisogni di tutta la famiglia attraverso 3 integratori alimentari con una formulazione specifica per tutte le età: Osmobiotic Flora Baby è adatto per i più piccoli, sopra il mese di vita. Ogni prodotto ha dosaggi, ceppi e forme galeniche specifiche.

Osmobiotic Flora Baby è disponibile in un flacone da 5 ml di sospensione oleosa con contagocce e si consiglia la dose di 5 gocce al giorno in un’unica assunzione per 15 giorni. Contiene:
– Bifidobacterium breve BR03: 250 milioni per dose. Contribuisce all’equilibrio del microbiota intestinale. Nello specifico, questo ceppo è in grado di contrastare in vitro i patogeni, per esempio Escherichia coli, il principale agente patogeno responsabile della diarrea infettiva nei bambini.
Lactobacillus casei LC03 : 250 milioni per dose. È presente in tutti e 3 gli integratori Boiron ed è stato selezionato per il suo ruolo benefico e per la sua specificità rispetto ai prodotti già disponibili nel mercato.

Tecnologia all’avanguardia: la microincapsulazione
I ceppi batterici non protetti vengono attaccati dall’ambiente acido dell’apparato digerente e le loro proprietà vengono modificate prima ancora che riescano a raggiungere l’intestino. È per questo che Boiron, per garantire una migliore sopravvivenza dei ceppi microbiotici fino al loro arrivo nell’intestino, ha deciso di utilizzare un processo brevettato: la microincapsulazione. I ceppi sono microincapsulati singolarmente secondo un processo tecnologico brevettato all’avanguardia che consiste nel rivestire ogni ceppo con un sottile strato lipidico protettivo per renderli resistenti all’umidità e ai succhi gastrici durante il passaggio attraverso il tratto digestivo. Questo strato lipidico viene degradato solo una volta che i ceppi sono transitati dallo stomaco, aumentando il numero di ceppi che arrivano vivi nell’intestino. Il risultato è un tasso di sopravvivenza dei ceppi nell’intestino pari al 90%, rispetto al 10-25% dei ceppi non microincapsulati.

Novembre 2020

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Bimba di (quasi) tre anni che ripete frasi e parole

11/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'ecolalia potrebbe costituire un segnale d'allarme qualora si associasse ad altri comportamenti anomali. Altrimenti è solo una delle modalità per apprendere e consolidare il linguaggio.   »

Sentimenti contrapposti verso il nuovo papà

03/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Quando entra una nuova figura maschile nella vita di un bambino piccolo, può accadere che si instauri una relazione in cui non tutto fila sempre liscio. Ma del resto può succedere anche con il papà biologico.   »

Fai la tua domanda agli specialisti