Ricette buuuonissime #ricettedapaura, Toys Center

Ricette buuuonissime #ricettedapaura, Toys Center

In occasione di Halloween, arriva #ricettedapaura, un nuovo ricettario firmato Toys Center. Autore del libro è lo chef Luigi Cassago, che ha realizzato nove ricette a misura di bambino dal forte impatto visivo. Un percorso completo di ingredienti, procedimenti e suggerimenti, che può essere seguito anche online tramite i QRCode che portano direttamente alle videoricette e al magico set che ha fatto da sfondo alla realizzazione del progetto.

Sfogliando il libretto si trovano anche tante curiosità culinarie e sulla ricorrenza. Non solo, ci sono anche le indicazioni di piccoli giochi per la creazione di alcune decorazioni “da brividi”.

E per condividere le proprie opere culinarie sui social e vedere tutte quelle realizzate dai piccoli chef, c’è l’hashtag dedicato #ricettedapaura.

Il ricettario di Halloween è disponibile insieme a uno dei tre speciali stampini a tema in tutti i negozi Toys Center, con un contributo di 2 euro (fino a esaurimento scorte).

Ottobre 2021

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che tira i capelli alla mamma: che fare?

09/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Afferrare i capelli della mamma anche in maniera così decisa da provocare un forte fastidio non è espressione della volontà diel bambino di "farle del male" quanto piuttosto di un desiderio di appropriarsi totalmente di lei.   »

Epatiti dei bambini: c’entra il vaccino contro il CoVid-19?

28/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono elementi che suggeriscano una relazione tra il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 e l'epatite acuta dell'età pediatrica.  »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti