Dolce di Pasqua, Fratelli Carli

Dolce di Pasqua, Fratelli Carli

Prodotto con l’utilizzo esclusivo di Olio Extra Vergine di Oliva e senza burro, ha la tradizionale forma del dolce di Pasqua più famoso ed è realizzato solo con ingredienti di altissima qualità: uova fresche provenienti da galline allevate a terra e all’aperto, scorze di arancia candite naturalmente senza l’aggiunta di conservanti e coloranti, mandorle pugliesi intere.
Il Dolce di Pasqua Fratelli Carli – confezionato a mano – viene prodotto con tre giorni di lavorazione. Due sono gli impasti, 32 le ore totali di lievitazione (esclusivamente con lievito madre naturale, che assicura l’inconfondibile sofficità e digeribilità), 12 le ore di raffreddamento a temperatura ambiente e l’impiego dell’Olio Extra Vergine di Oliva: è questo il segreto di Fratelli Carli per la preparazione del suo Dolce di Pasqua.

Croccante e mandorlato fuori, soffice dentro, il Dolce di Pasqua all’Olio Extra Vergine di Oliva si rivela perfetto anche al gusto, per l’eccellente equilibrio tra l’agrumata farcitura e la fragrante dolcezza della glassa. La cascata di scorze di arancia si sposa perfettamente con il sapore vanigliato dell’impasto. Mentre, in superficie, granella di zucchero e mandorle italiane sgusciate ne esaltano la gradevolezza.
Il prezzo del Dolce di Pasqua da 1 Kg è di Euro 17,80 se l’ordine avviene per corrispondenza, tramite e-commerce (www.oliocarli.it) o via telefono (tel. 0183 7080). Il Dolce di Pasqua è inoltre disponibile anche negli Empori Fratelli Carli, attualmente presenti in 11 città italiane con un pack diverso.

Aprile 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutto è ok, ma la gravidanza non si annuncia

21/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Le ragioni per le quali una donna fatica a rimanere incinta sono numerose: l'età matura è una delle principali.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti