Dolce Pasqua senza zuccheri, Náttúra

Dolce Pasqua senza zuccheri, Náttúra

Questa specialità si rivolgono a tutti coloro che, per scelta o per diverse esigenze nutrizionali, desiderano gustare anche in questa gioiosa occasione un prodotto buono, sano e tanto, tanto goloso.

Per la preparazione dei prodotti Dolce Pasqua, Náttúra prevede l’utilizzo di materie prime di altissima qualità, come le farine di Tipo 1 che provengono esclusivamente da coltivazioni biologiche certificate.
Farine quindi dall’alto contenuto di crusca e germe di grano, lievito madre, olio extravergine di oliva e soprattutto senza zuccheri aggiunti, senza latte, senza conservanti: pochi e semplici gli ingredienti della linea Dolce Pasqua per accontentare proprio tutti.
Questa ricetta esclusiva richiede una lievitazione naturale dell’impasto per oltre 20 ore prima di procedere con la cottura. Il risultato è un dolce morbido, profumato, gustoso che viene proposto da Náttúra in due versioni: con golose gocce di cioccolato e con dolce uvetta sultanina senza canditi.

In vendita quella con cioccolato a 7,99 euro (500 g).

Aprile 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti