Dolce Pasqua senza zuccheri, Náttúra

Dolce Pasqua senza zuccheri, Náttúra

Questa specialità si rivolgono a tutti coloro che, per scelta o per diverse esigenze nutrizionali, desiderano gustare anche in questa gioiosa occasione un prodotto buono, sano e tanto, tanto goloso.

Per la preparazione dei prodotti Dolce Pasqua, Náttúra prevede l’utilizzo di materie prime di altissima qualità, come le farine di Tipo 1 che provengono esclusivamente da coltivazioni biologiche certificate.
Farine quindi dall’alto contenuto di crusca e germe di grano, lievito madre, olio extravergine di oliva e soprattutto senza zuccheri aggiunti, senza latte, senza conservanti: pochi e semplici gli ingredienti della linea Dolce Pasqua per accontentare proprio tutti.
Questa ricetta esclusiva richiede una lievitazione naturale dell’impasto per oltre 20 ore prima di procedere con la cottura. Il risultato è un dolce morbido, profumato, gustoso che viene proposto da Náttúra in due versioni: con golose gocce di cioccolato e con dolce uvetta sultanina senza canditi.

In vendita quella con cioccolato a 7,99 euro (500 g).

Aprile 2019

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa: si può fare qualcosa per farla risalire?

27/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Con il passare delle settimane e l'aumento di dimensione dell'utero la placenta tende a spostarsi verso il fondo dell'utero in modo spontaneo, senza che vi sia bisogno di fare nulla per favorire la sua "migrazione".   »

Bimbo di tre anni che colora fuori dai bordi

23/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che a tre anni il bambino non riesca ancora a colorare una sagoma senza uscire dai bordi, quindi insistere affinché lo faccia rappresenta solo un'inutile forzatura.   »

L’uso del cellulare è nocivo in gravidanza?

13/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Durante la gestazione, è davvero poco probabile, anzi si può quasi escludere, che l'utilizzo del telefonino possa avere ripercussioni negative sul bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti