Rami Code, Quercetti

Rami Code, Quercetti

Si gioca con leve e pulsanti che vanno manovrati con la corretta coordinazione occhio-mano in modo tale da liberare i percorsi alle palline colorate che così possono raggiungere la giusta casella d’arrivo. È un gioco che insegna divertendo i numeri binari, quelli che permettono il funzionamento di tutti computer. Facilita le prime esperienze di “coding”, che significa “programmare” ovvero di scrivere le istruzioni che permettono ad un oggetto di fare quello che fa. È una competenza che sta diventando importante in ambito educativo perché stimola nei più piccoli il “pensiero computazionale” che è la capacità di scomporre un problema complesso in diverse parti, più semplici e risolvibili.

In vendita a 32,90 euro.

Agosto 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti