Concepire si può nei giorni della vaccinazione anti-Covid?

Dottor Fabrizio Pregliasco A cura di Dottor Fabrizio Pregliasco Pubblicato il 07/05/2021 Aggiornato il 14/05/2021

Può essere opportuno iniziare a cercare un bambino solo alcuni giorni dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino.

Una domanda di: Daniela
Sicuramente siete invasi da questa domanda ma io al momento sono alla ricerca di una gravidanza e non riesco a capire se è consigliato sottoporsi alla vaccinazione mentre si è in cerca oppure attende per un periodo dopo aver ricevuto la seconda dose.
Purtroppo ho dovuto interrompere la prima gravidanza alla 22+0 settimana per una grave malformazione cerebrale e sono preoccupata per la possibilità che il vaccino possa provocare degli aborti spontanei. Un altro lutto non riuscirei a reggerlo.
Voi cosa consigliate?

Gentile signora,
la Società Europea di Riproduzione Umana ed Embriologia (ESHRE) rispetto al vaccino anti Covid-19 suggerisce di rimandare la ricerca del concepimento a qualche giorno dopo il completamento del ciclo vaccinale (cioè dopo la somministrazione della seconda dose), questo per dare il tempo all’organismo di fornire la risposta immunitaria che tutela dalla malattia. Potrebbe essere prudente attendere un paio di settimane, anche se l’indicazione non è assoluta. Tenga comunque presente che le società scientifiche di ostetricia e ginecologia incoraggiano la vaccinazione anche nelle donne incinte. Con cordialità.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti