Fino a che età la PMA?

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 22/02/2019 Aggiornato il 22/02/2019

In relazione all'età della donna che vuole accedere alla procreazione medicalmente assistita la legge indica solo che non superi quella coincidente con la menopausa.

Una domanda di: Elisa
Buongiorno vorrei sapere quanti anni una donna deve avere per essere seguita per la fecondazione medicalmente assistita e chi ci si può rivolgere per effettuarla. Vi ringrazio.

Gentile lettrice,
in relazione all’età della donna la legge dice solo che non deve superare quella che coincide con la menopausa, ma non specifica con precisione al massimo quanti anni deve avere. Il nostro consiglio è di mettersi in contatto con un Centro che effettua la procreazione medicalmente assistita dove verrà valutata la sua idoneità o non idoneità a effettuarla. L’elenco dei centri autorizzati a eseguire la PMA, divisi per regioni, li trova a questo indirizzo, nel sito del governo: http://old.iss.it/site/registropma/PUB/Centri/CentriPMA.aspx. L’indirizzo web del Ministero della salute è: www.salute.gov.it
Con cordialità.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Ancora podalico in 31ma settimana
17/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Il bambino può "mettere la testa a posto", ossia assumere la posizione cefalica, anche quando mancano solo poche settimane alla data del parto.   »

Gemellino che all’improvviso si comporta male
03/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Dietro ad atteggiamenti che all'improvviso diventano aggressivi e difficili da gestire c'è sempre una rabbia che il bambino deve imparare ad allontanare. Fargliela disegnare può essere d'aiuto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti