Graffio di gatto: può causare la toxoplasmosi?

Dottor Fabrizio Pregliasco A cura di Dottor Fabrizio Pregliasco Pubblicato il 20/09/2021 Aggiornato il 20/09/2021

La toxoplasmosi viene trasmessa da feci contaminate dal toxoplasma.

Una domanda di: Giulia
Sono in gravidanza a 22 settimane e 3 giorni e 3 giorni fa il mio gatto mi ha graffiata, facendomi uscire un po’ di sangue. È un gatto domestico, ha 5 anni e non è mai uscito di casa, al massimo un giretto sul nostro terrazzino.
È possibile contrarre la toxoplasmosi attraverso il graffio sulla gamba?
La ringrazio per la sua risposta, cordiali saluti.

Gentile signora,
dai morsi o graffi di gatto è impossibile contrarre la toxoplasmosi. Può accadere solo attraverso le feci, se contaminate. Può stare davvero tranquilla. Tanti auguri per un buon proseguimento della gravidanza.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Epatiti dei bambini: c’entra il vaccino contro il CoVid-19?

28/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono elementi che suggeriscano una relazione tra il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 e l'epatite acuta dell'età pediatrica.  »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti