Sanguinamento dopo l’asportazione di un polipo cervicale

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 07/08/2020 Aggiornato il 07/08/2020

A fronte di segnali che preoccupano è necessario effettuare un controllo dal ginecologo curante.

Una domanda di: Katherine
Sono incinta di 23 settimane, soffro di dolori vaginali tipo contrazioni. Hanno associato questi dolori ad un polipo cervicale. Un giorno dopo continui dolori forti mi sono recata al pronto soccorso dove mi è stato tolto il polilo con una pinza chirurgica, mi hanno detto che bastava una piccola torsione. Ho perso poco sangue dopo la asportazione ma dopo 4 giorni ho notato che quando faccio la pipi è con sangue e quando mi asciugo la carta igienica c’è residuo di sangue vivo. Mi devo preoccupare, è normale? Ho paura che al bambino sia capitato qualcosa.

Gentile signora,
senza avere modo di visitarla mi è impossibile stabilire se ci sia da preoccuparsi o meno o di rassicurarla sul fatto che va tutto bene. In generale, credo che non l’avrebbero dimessa dall’ospedale se ci fossero stati problemi, tuttavia credo sia necessario che faccia un controllo dal suo ginecologo. Solo così potrà togliersi ogni dubbio. Con cordialità.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti