112 e 118

In caso di emergenza, sul nostro territorio nazionale è possibile chiamare due numeri telefonici, ai quali rispondono operatori che forniscono aiuto in caso di reale necessità
Il 118 è un numero di riferimento per tutti i casi in cui si richieda soccorso sanitario in situazioni di emergenza o di urgenza. Si tratta di un numero gratuito, attivo ovunque e 24 ore su 24, che può essere contattato da qualsiasi telefono, fisso o cellulare (anche nel caso in cui il credito sia terminato). Se si chiama da una cabina telefonica non è necessario introdurre scheda telefonica, monete o gettoni. Il numero mette in contatto con una Centrale operativa che riceve le chiamate, valuta la situazione e, se necessario, invia personale e mezzi di soccorso, coordinando poi le operazioni di trasporto dal luogo dell’evento fino al Pronto soccorso ospedaliero.
Quando chiamare il 118
Il 118 può essere contattato, per esempio, quando si sia verificato un incidente in casa, per strada, mentre si fa sport oppure durante il lavoro agricolo e industriale. Inoltre può essere chiamato se si è sentita male una persona che avverta dolore al petto, difficoltà o assenza di respiro, difficoltà a parlare o a muovere gli arti. Il numero va contattato anche se c’è perdita di coscienza e la persona non parla e non risponde alle domande, oppure se ha subito un trauma con ferite e perdita di sangue o se mostra segni di annegamento, soffocamento o ustione.
Quali informazioni fornire
Quando si contatta il 118 ci si deve ricordare che la persona che risponde al telefono non è la stessa che guiderà il mezzo di soccorso. È essenziale mantenere la calma e rispondere a tutte le domande che vengono poste dall’operatore. Si deve fornire il proprio numero telefonico, indicare il luogo dove è accaduto l’incidente (località, via, numero civico), spiegare esattamente che cosa è successo e quante persone sono coinvolte. Inoltre si devono fornire dettagli particolari, per esempio se si è infortunato un bambino piccolo oppure una persona anziana, o una donna in evidente stato di gravidanza. Alla fine della conversazione è importante riattaccare e lasciare libera la linea per altre emergenze. Il numero non va invece contattato per consulti medici specialistici (per questo ci si deve rivolgere al proprio medico o andare in ospedale) o per le situazioni che non sono considerate urgenti, oppure per avere informazioni di tipo socio sanitario come orari, servizi o prenotazioni di visite o di indagini diagnostiche.
Il 112 è il numero di soccorso europeo
Anche il 112 è un numero di emergenza sanitaria, ma mentre il 118 è nazionale, il 112 è collegato con i servizi sanitari e di soccorso di tutti gli Stati membri dell’Unione Europea. Anche in questo caso si tratta di un numero gratuito contattabile 24 ore su 24, da qualunque paese dell’Unione Europea, in qualsiasi momento e con qualsiasi telefono, anche se qualche volta il servizio non funziona nel caso il cellulare non abbia più credito: questo è stato stabilito in alcuni paesi a causa dell’elevato numero di segnalazioni false. In alcuni Stati membri (come Danimarca, Finlandia, Paesi Bassi, Portogallo, Romania, Malta e Svezia) il 112 è il principale numero di emergenza, ma nella maggior parte degli altri Stati il 112 funziona in parallelo con i numeri di emergenza nazionali (In Italia il 113, il 115 e il 118).
Un’alternativa al 118
Il 112 va chiamato per un’emergenza che richieda l’intervento di ambulanza, vigili del fuoco o polizia. Per esempio, potete ricorrere al servizio se siete testimoni di un grave incidente stradale, se notate un edificio in fiamme o se assistete a un tentativo di furto in un’abitazione. Non si deve invece chiamare il 112 per avere informazioni sul traffico, sulle previsioni del tempo o per richieste generiche di informazioni. Chiamando il 112 si viene collegati a un operatore che si occuperà direttamente della richiesta di aiuto oppure la trasferirà al servizio di emergenza competente per esempio ambulanza o vigili del fuoco. Quando l’operatore risponde è necessario fornire il proprio nome, indirizzo e numero di telefono. Se si contatta il 112 per errore, non si deve riagganciare ma è bene rispondere e avvisare l’operatore che va tutto bene.

118: il numero utile per tutte le emergenze

10/02/2012 112 e 118

Una sola chiamata per accedere a tutti i servizi sanitari di emergenza   »