A 16 mesi picchia in testa la sua gemellina

Dottoressa Angela Raimo A cura di Dottoressa Angela Raimo Pubblicato il 19/04/2021 Aggiornato il 19/04/2021

I gesti che possono procurare dolore o anche solo fastidio a chi li subisce vanno bloccati con dolce fermezza ogni volta che vengono compiuti.

Una domanda di: Anna
Ho due gemelli maschio e femmina hanno 16 mesi e a me preoccupa il
comportamento del maschio che picchia la sorella sulla testa, noi abbiamo
provato di tutto per fare capire che non si può toccare la sorella, ma lui
continua a farlo. Per lui è come un gioco: mi può dare un consiglio cosa si può
fare? Grazie!

Angela Raimo
Angela Raimo

Gentile signora,
c’è solo un modo: quando il bambino comie il gesto gli si deve bloccare la manina e, accucciandosi per non sovrastarlo, dirgli con affettuosa fermezza: “No! Questo non si fa”. Immediatamente dopo gli si può guidare la manina chiedendogli di farle una carezza, sul braccio o sulla manina (non sulla testa) della sorellina, pronunciando con tono dolce una frase del tipo”Cara, cara sorellina!”. Si può poi accarezzare piano lui, sempre sul braccio o su una manina, dicendogli “Anche tu sei caro”. Gli va insegnato, cioè, che il suo gesto deve essere piacevole, che devo controllare la sua forza. Mi sento di aggiungere che anche mamma e papà non devono mai fare gesti bruschi, affinché anche l’esempio aiuti il bambino a capire che le mani si devono usare sempre con delicatezza quando si tocca qualcuno. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti