A 22 mesi vuole solo latte e yogurt

Professor Giorgio Longo A cura di Professor Giorgio Longo Pubblicato il 02/07/2021 Aggiornato il 02/07/2021

Il latte sazia: è ovvio che, se si continua a offrire solo questo a ogni pasto, il bambino non voglia assaggiare altro. Proporgli alternative, senza forzature ma semplicemente dicendogli che "il latte non c'è", può piano piano sbloccare la situazione.

Una domanda di: Sofia
Buongiorno il mio bambinoha 22 mesi e da due settimane rifiuta il pranzo: è vero, fa caldo e sta mettendo i molari però può andare avanti così, con 3 bottiglie latte al giorno? A pranzo gli do lo yogurt e al risveglio si mangia un altro yogurt, poi fino a sera non mangia altro. Poi un’altra bottiglia (biberon, n.d.r.) di latte… Sta sempre malato con gola e raffreddore e ogni 15 giorni assume antibiotico per la febbre o antinfiammatori. L’ho dovuto togliere anche dall’asilo mi può dare un consiglio per favore, sono disperata.
Giorgio Longo
Giorgio Longo

Cara signora,
a 22 mesi il latte (e i latticini) non può essere l’unico alimento della dieta. E’ però certamente l’alimento più completo e con alto potere calorico. Questo per dire che se anche mangia solo quello ma in notevole quantità si comprende bene perche’ non chieda altro. Provi a non dargli più niente ma a mettere a sua disposizione (portata di mano) e senza invitarlo a mangiare, altro cibo già da lui conosciuto e /o gradito. Non può essere però dimenticato che durante i periodi di malattia (quelle che riferisce sono infezioni comuni dell’età’) è normale che i bambini vadano incontro a una drastica riduzione dell’appetito e in quei giorni il latte (alimento completo e facile ) rappresenta una scelta condivisa da molti, con conseguenze che non preoccupano.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti