A 24 giorni dal transfer le beta sono basse e l’embrione non si vede

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 11/06/2024 Aggiornato il 11/06/2024

L'assenza dell'embrione in utero associato a un valore delle beta modesto per l'epoca suggerisce che la gravidanza si sia avviata in una tuba (GEU).

Una domanda di: Veronica
Mi trovo in una situazione di totale sconforto e assalita da dubbi e paure. Ho fatto il transfer di una blastocisti in 5 giornata il 13 maggio e dopo 10 giorni il primo dosaggio di beta con un risultato irrisorio (9). Da quel giorno le ho ripetute ogni 2 giorni fino ad arrivare al 5 giugno con un risultato di oltre 980. Oggi ho fatto la mia prima ecografia transvaginale ed è stata riscontrata assenza di camera gestazionale e da qui il sospetto di extrauterina! Mi chiedo però come faccio ad avere in corso una gravidanza extrauterina senza né perdite né dolori di alcun tipo? Oltretutto sarebbe, considerando il transfer di una blastocisti in 5 giornata, una GEU di quasi 6 settimane. Sono terrorizzata avendo realizzato che non possa essere successo altro se non una GEU. Grazie.
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Gentile signora, purtroppo l’andamento delle beta e l’assenza di camera in utero sono indicativi proprio di una gravidanza extrauterina. Ora occorrerà scegliere se interromperla usando il metotrexate o mediante una laparoscopia. Peraltro, i valori dell’ormone beta-hCG sono ancora bassi, per cui è anche possibile che vi sia una risoluzione spontanea, che si verifichi cioè l’aborto senza che vi sia bisogno di intervenire in alcun modo. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti