A 5 settimane + 6 giorni l’embrione non si vede: aiuto!

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 01/07/2022 Aggiornato il 01/07/2022

Non ha molto senso effettuare l'ecografia troppo precocemente perché il rischio è quello di non vedere l'embrione, anche quando tutto procede per il meglio. Conviene, dunque, aspettare l'epoca della gravidanza in cui l'ecografia, se tutto va bene, individua il bimbo di sicuro.

Una domanda di: Margherita
Ho 25 anni quattro mesi fa ho avuto un aborto spontaneo ero quasi di tre mesi ovvero sarebbe dovuto essere così ma il feto non è cresciuto … due settimane fa ho fatto il test di gravidanza: positivo (più di 3 settimane). La prima beta 2962 una settimana dopo 24.962: ho fatto l’ecografia lunedì cinque settimane e sei giorni ma è stata visualizzata solo la camera gestazionale. Sto male sono molto in ansia … chiedo aiuto!
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, a questo punto della gravidanza, a così poche settimane dal suo inizio, è inutile stare in ansia, potrebbe avere concepito più tardi rispetto a quello che ipotizza e quindi è ovvio che l’embrione per ora non compare. Potrebbe cioè essere visualizzato più avanti. Ripeta l’ecografia tra due settimane (non prima) ed è auspicabile che si vedranno sia l’embrione sia il battito del suo cuoricino. Il prelievo delle beta, se la camera gestazionale è in utero, adesso non aiuta. Non ne faccia più, non servirebbe a nulla. Solo l’ecografia dirà qual è l’evoluzione della gravidanza. In generale, non è mai consigliabile fare l’ecografia prima della settima settimana, prorpio per evitare di agitarsi quando magari non è assolutamente il caso perché in realtà tutto va bene. Farla prima di quando di sicuro l’embrione deve essere visualizzato può comportare solo, come nel suo caso, preoccupazione, paura, delusione. Mi tenga aggiornata, se lo desidera. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti