A 9 settimane è normale che l’embrione non si veda?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 30/03/2022 Aggiornato il 30/03/2022

Solo il tempo può dire se la gravidanza sta evolvendo o no, quindi non resta che aspettare.

Una domanda di: Fabiana
La mia ultima mestruazione è stata il 27/01, ho fatto la prima beta dopo una settimana con valore regolare che mi portava dalla 4/6 settimana, rifaccio dopo poco la beta valore sempre nella norma…ieri 28/03 faccio una ecografia prima e durante questa ecografia sia addominale che vaginale il ginecologo mi dice che viasualizza la camera gestazione,il sacco vitellino ma no l’embrione e che forse poteva essere un uovo bianco. Ripeto la beta il 29/03 subito dopo e il valore è abbastanza alto con riferimento
8/12 settimane,il ginecologo di dice di aspettare almeno 10 giorni per fare la prossima eco e per vedere. Mi assalgono tanti dubbi e mi chiedo: è possibile che quasi a 9 settimane l’embrione non si veda? (Voglio precisare che il mio ciclo è regolarissimo) E’ giusto aspettare così tanto perché per me sono tanti 10 giorni? Vorrei avere un altro parere. Grazie mille in anticipo per la risposta.

Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, il dosaggio delle beta in una gravidanza in cui ormai la camera gestazionale in utero si vede è piuttosto inutile. Come avrà visto anche lei, i valori sono estremamente variabili. Quindi, quando c’è una camera gestazionale in utero, l’unico esame affidabile è l’ecografia che, se la gravidanza evolve, mostrerà in sequenza un embrione e poi il suo battito. Se nulla di ciò accade, la gravidanza non evolve e quindi, a grandi linee, si potrà fare diagnosi di aborto interno [nel suo caso, se non compare l’embrione, di uovo cieco o bianco]. Purtroppo l’unica cosa da fare è aspettare… Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco coriale: i conati di vomito possono causarlo?

04/10/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è molto probabile che eventuali attacchi di vomito siano responsabili di un "distacco", mentre è verosimile che la causa sia da ricercarsi nell'infezione che li ha indotti.   »

Bimbo che rifiuta la mamma

03/10/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non basta aver messo al mondo un bambino per diventare la figura di riferimento che predilige. Se sono altre persone a prendersene cura, non stupisce che le preferisca alla mamma.   »

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Fai la tua domanda agli specialisti