A cosa serve il progesterone?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 22/03/2021 Aggiornato il 27/03/2021

Il progesterone è un ormone prezioso per varie ragioni, tra cui una sorprendente.

Una domanda di: Eleonora
Salve Dottoressa le volevo chiedere di più sul progesterone che ruolo ha
nella gravidanza. Io sono 13+1 e lo sto prendendo per via di perdite di colore
marrone che ho avuto e dovrò prenderlo per 15 giorni.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, le rispondo volentieri: il progesterone è l’ormone femminile che sostiene la seconda fase del ciclo (quella che va dall’ovulazione alla mestruazione per intenderci) e, qualora avvenga il concepimento, permette che la gravidanza proceda per il meglio.
La sua prima azione è a livello dell’utero: lo rende adatto ad accogliere l’embrione e allo stesso tempo lo mantiene rilasciato (l’utero è costituito in gran parte da tessuto muscolare).
In caso di minaccia di aborto o di parto prematuro si è soliti prescrivere il progesterone sotto forma di ovuli vaginali o compresse orali proprio per ottenere il rilasciamento uterino e permettere rispettivamente il riassorbimento di un eventuale distacco nella placenta e il proseguimento verso il termine della gravidanza.
Al di fuori dell’utero mi piace ricordare l’azione del progesterone sul tono dell’umore: ha un effetto deprimente. Ecco come mai si tende ad essere così fragili nel periodo che precede la mestruazione (chi non ha bisogno di un po’ di cioccolata per tirarsi su in quei giorni?) e anche in gravidanza!
Ma c’è una spiegazione anche a questo fenomeno (in Natura nulla succede mai per caso!) e sta nel fatto che siamo così sensibili proprio per essere più sollecite nel prenderci cura dei nostri figli, specie se neonati…non è stupefacente?
Spero di averla aiutata, le auguro un buon proseguimento della gravidanza
Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccini tetravalente ed esavalente e possibili effetti indesiderati

06/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Qualsiasi vaccino dà luogo a effetti indesiderati che comunque sono molto meno gravi di quanto potrebbero essere le conseguenze della malattia contro cui vengono effettuati.  »

Bimbo che vuole mangiare solo pochi alimenti

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Occorre stare molto attenti a non trasformare l'ora dei pasti in un momento in cui il bambino tiene in pugno tutta la famiglia e il modo migliore per evitarlo, favorendo un rapporto sereno con il cibo, è mostrare indifferenza se rifiuta una cibo e zero esultanza se, invece, lo mangia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti