A inizio gravidanza, solo latte e cereali per via della forte nausea: ci sono rischi?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 29/11/2023 Aggiornato il 29/11/2023

Quando la nausea e il vomito sono costantemente in agguato, va benissimo mangiare quello che suggerisce l'istinto, anche se si tratta di seguire una dieta monotona. In attesa che dal secondo trimestre in avanti tutto passi.

Una domanda di: Adina
Sono a 9+2 e ho una piccola preoccupazione. Prendo 4 Nuperal al giorno ma la nausea continua a esserci perenne, mangio poco, ho
un nodo in gola e nello stomaco che non mi fa mangiare altro che latte e cereali, non riesco a mandare giù altro manco sotto tortura, un boccone di
qualsiasi altra cosa mi fa correre subito a vomitare tutto… Tutto questo latte e cereali può fare male? Non so proprio più che fare, ho provato di
tutto…La ringrazio anticipatamente per i minuti dedicati nel leggere e nell’eventuale risposta!
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, anche se può sembrare strano le direi di fidarsi del suo istinto e di assecondare la dieta al momento un po’ limitata che sta seguendo.
Credo sia il modo migliore per fare fronte alla nausea importante che presenta nonostante la terapia con Nuperal.
Non so se riesca a bere acqua. Se la gradisce, quella frizzante dovrebbe essere adatta per contrastare un po’ i sintomi di questa gravidanza inziale, può essere d’aiuto berla a piccoli sorsi, magari con un cucchiaino.
Inoltre le volevo dire che la nausea e il vomito, per quanto debilitanti, sono un ottimo segnale di gravidanza in regolare evoluzione e per questo motivo spero lei abbia la pazienza di sopportarli: significano che sta andando tutto per il meglio!
Poi immagino lei già sappia che per contenere la nausea è utile mangiare poco e spesso, magari cibi freddi che quindi non hanno particolari odori e possibilmente asciutti.
Infine, esiste un rimedio non farmacologico interessante per la nausea gravidica: si tratta dei braccialetti contro il mal d’auto che si vendono in farmacia. Vanno a stimolare un punto del polso che è impiegato anche in agopuntura e non di rado sono risultati utili alle pazienti che li hanno impiegati. Devo comunque dirle che se arrivasse a perdere il 10% del peso corporeo (ossia 6 chili se ne pesa 60) è comunque indicata una valutazione in pronto soccorso ostetrico… Spero di averla aiutata e soprattutto che questi sintomi le diano tregua entro il primo trimestre di gravidanza. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Camera gestazionale piccola dopo la PMA

04/03/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Anche in una gravidanza avviata grazie a un percorso di procreazione medicalmente assistita è possibile che avvenga qualcosa che rallenta lo sviluppo dell'embrione, ma non è detto che quando accade tutto sia perduto.   »

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Fai la tua domanda agli specialisti