A nove settimane l’ecografia non rileva l’embrione: c’è da preoccuparsi?

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 29/12/2021 Aggiornato il 29/12/2021

Intorno alla nona settimana di gestazione, se tutto va bene l'ecografia deve permettere di visualizzare il bambino.

Una domanda di: Vanessa
Ho avuto l’ultima mestruazione ciclo il 23 ottobre, dopodiché ho eseguito il dosaggio dell’ormone beta-hCG, da cui è emerso un valore di 4505. Successivamente mi sono sottoposta all’ecografia, che però non ha individuato l’embrione. Una settimana dopo ho rifatto il dosaggio delle beta-hCG da cui è risultato un valore di 4135. A questo punto sono andata al pronto soccorso, dove mi hanno rifatto l’ecografia: non si vedeva nulla. I dosaggi eseguiti successivamente hanno evidenziato la diminuzione dei valori delle beta (l’ultimo era di 4031). C’è da preoccuparsi??
Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile signora lei è alla nona settimana e mezzo: c’è da pensare a una localizzazione extrauterina oppure alla persistenza di materiale trofoblastico indipendentemente dalla gravidanza che era iniziata ma che non sta procedendo. Sono certo che il suo ginecologo le abbia prospettato controlli ulteriori, che le abbia spiegato che probabilmente la gravidanza si è arrestata, ma un salto nel pronto soccorso di un ospedale importante lo farei comunque per fare chiarezza sulla situazione. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti