A quasi 8 settimane non si vede l’embrione

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 01/02/2021 Aggiornato il 01/02/2021

Nel secondo mese di gravidanza se tutto va bene l'ecografia dovrebbe visualizzare il bambino.

Una domanda di: Sara
Buongiorno, il 20 ottobre 2019 ho subito un percorso farmacologico per uovo
chiaro, ciclo abortivo durato fino al 30 ottobre ciclo successivo arriva il
25 novembre e il 25 dicembre test positivo. Ora dovrei essere di 7+6 fatta
prima eco ma si vede solo camera e sacco. Non mi hanno dato niente in mano non
so le misure la ginecologa mi ha solo detto che l’embrione non c’è e che
dovrò rifare il percorso. La mia domanda a questo punto è se posso avere
qualche speranza o se devo di nuovo passare la stessa esperienza di qualche
mese fa. Mi scuso se nn sono stata molto chiara. Sono un po’ disperata.
Ringrazio comunque per il tempo dedicatomi.
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Gentile signora, se è effettivamente una 7 settimana e 6 giorni, e non ci sono possibilità che ci sia stato un concepimento ritardato, temo che sia effettivamente una gravidanza anembrionata, cioè senza embrione. Essendo poi la seconda volta dovrà fare altri esami volti a comprendere perché le accade questo. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti